mercoledì 29 gennaio 2020

Un mondo senza razzismo

Un mondo senza razzismo è un sogno, così la libertà e altrettanto la democrazia e la pace. E in quanto sogni, non appena sei certo di viverli, di averli stretti in pugno e magari permetterti il lusso di posarli in un angolo della tua memoria, si esauriscono come la fragile fiamma di un fiammifero, perduta nella tempesta del secolo.
Nondimeno, comprendere ciò non deve frustraci, non deve farci rinunciare dalla lotta, per cedere al buio che le nostre palpebre fiaccate dalla quotidiana violenza calano ogni tanto sulla nostra voglia di guardare le cose come sono in realtà.
Tutt’altro. Non dobbiamo farci abbagliare dalla falsa idea che lo show di abusi e menzogne durerà per sempre. Abbiamo al contrario l’obbligo di coltivare dentro di noi il sogno di abitare in un paese senza razzismo, in pace, libero e
democratico, ogni singolo giorno della nostra vita a occhi aperti e attenti. E in ogni occasione che la prepotenza e la manipolazione di alcuni si metterà sul nostro cammino, dovremo rispondere con i muscoli, con le unghie e con i denti, ma pure tramite ogni talento che la vita ci ha donato per contrastare chiunque e ovunque si permetta di mettere a rischio le nostre speranze migliori.
Come quella di vivere un giorno in un mondo senza razzismo, con al centro la libertà, la democrazia e la pace.
Poiché lo sanno anche i bambini che quando si abbandona la lotta si è sconfitti.
Quando ci dimentichiamo di difendere i grandi sogni, come l’antirazzismo, la pace, la libertà e la democrazia, perdiamo tutti. E quando vinciamo, vinciamo tutti.

Leggi il resto su “Il dono della diversità”, Tempesta Editore

Nessun commento:

Posta un commento